Valutazione del bilancio delle razioni

Grazie all’avanzamento delle azioni di misurazione Life Dop, condotte da Associazione Mantovana Allevatori in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, il progetto ha raccolto una quantità poderosa di dati relativi alla fase di stalla che ci permettono di meglio comprendere quali sono i punti di forza della filiera e quali sono le fasi che potrebbero essere ottimizzate o rese più efficienti. 

Target group

Allevatori, agricoltori

Obiettivi

Realizzare le prime valutazioni tecnico-economiche sulle razioni e diffondere i primi risultati sul bilancio energetico e proteico delle stesse.

I dati

Conclusioni

L’analisi degli alimenti in laboratori specializzati e la distribuzione di razioni adeguate e ben bilanciate rappresentano i principali passi per una buona alimentazione delle bovine.

Le razioni devono essere ben bilanciate per consentire un buono stato di salute, una produzione di latte ottimale e razionale e l’assenza di disequilibri nutritivi, che poi determinano o carenze nutritive dell’animale e del prodotto, oppure eccessi di nutrienti nelle deiezioni.

Inoltre, è necessario che:

  • la distribuzione dell’alimento avvenga con frequenza, ad orari definiti e costanti nel tempo ed evitando che gli animali rimangano senza alimenti,
  • la mangiatoia e gli abbeveratoi siano puliti e ci sia sempre razione in mangiatoia,
  • il carro unifeed sia mantenuto in perfette condizioni, in modo che la razione sia preparata e distribuita in maniera uniforme,
  • la stalla sia progettata così che tutti gli animali abbiano accesso alla mangiatoia contemporaneamente,
  • le razioni siano corrette sia dal punto di vista tecnico-alimentare sia da quello economico, preferendo alimenti auto-prodotti e riducendo quelli acquistati,
  • la qualità degli alimenti sia buona e il loro contenuto energetico e proteico sia valutato tramite specifiche analisi.

La ricerca completa

Notizie correlate

Translate »