21/10/2016

Grana Padano

i numeri della filiera del Grana Padano

La filiera di produzione del Grana Padano

ll Consorzio per la Tutela del Grana Padano è costituito da 130 produttori, 153 stagionatori, 132 porzionatori autorizzati a preconfezionare Grana Padano in porzioni e 31 grattugiatori autorizzati a preconfezionare Grana Padano grattugiato.

In generale la filiera del Grana Padano coinvolge più di 4.000 aziende zootecniche, che conferiscono il latte esclusivamente per la produzione di Grana Padano.

Nel 2015 2.583.185,024 tons di latte sono stati trasformati a Grana Padano DOP, una cifra che corrisponde a circa il 23% della quota nazionale.

Il valore all’ingrosso della produzione è stato di 425.074.880 euro, quello al consumo ha raggiunto 708.458.000 euro.

La produzione proviene per il 60% da cooperative, mentre il resto del mercato è occupato da aziende di tipo industriale.

Si è calcolato che l’intero comparto del Grana Padano impieghi più di 40.000 lavoratori.

Il Grana Padano a Mantova

Nel 2015 Mantova con 28 caseifici e 553 stalle ha prodotto il 29,51% del totale annuo di produzione del Grana Padano, pari a 1.416.916 forme.

Export

Circa il 40 per cento della produzione mantovana è andato all’esportazione, per un controvalore all’ingrosso di 170.029.952 euro e al consumo di 370.000.000.
Il Grana Padano quindi vale il 4,89% dell’export della provincia di Mantova, salito nel 2015 a 5,8 miliardi di euro, secondo i calcoli del Consorzio Mantova Export.

Trend economici e produttivi

Il prezzo medio di vendita del Grana Padano in Italia nel 2015 è stato di circa 11.99euro/kg, più basso del prezzo medio di formaggi della stessa categoria che si sono aggirati sul prezzo medio di 13.03 euro/kg.
In generale la produzione è in crescita, per esempio il primo semestre 2016 ha registrato un +2,76% sulla produzione complessiva rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

a cura di Consorzio Latterie Virgilio

Salva