Esperimenti di cover crops

Il Progetto LIFE DOP, attraverso una sua delegazione formata da tecnici e allevatori mantovani, si è recato lo scorso 20 Febbraio presso l’azienda Concaro SRL di Cornale e Bastida, nel territorio pavese, per verificare lo stato di avanzamento di una tecnica di abbattimento delle cover crops. Tale tecnica verrà applicata, a titolo sperimentale, nell’ambito delle attività agronomiche di campo implementate con lo stesso Progetto Life.

L’azienda Concaro di Cornale -Bastida opera dal 1925 nel settore del commercio all’ingrosso di cereali e sementi. In seguito alla vicenda aflatossine nel mais e alla conseguente riduzione delle superfici investite e grazie all’impegno competente dei tecnici agronomi in forza all’azienda, negli ultimi anni ha approcciato l’ambito delle produzioni bio di pieno campo, valutando gli effetti della applicazione della terminazione conservativa delle cover crops attraverso prove di carattere scientifico, in collaborazione con le Facoltà di Agraria delle Università di Piacenza e Torino.

La terminazione conservativa delle cover crops si basa sul presupposto di creare, tramite l’abbattimento non distruttivo della coltura di copertura, uno strato vegetale sul suolo che costituisce una vera e propria pacciamatura. I principali obiettivi riguardano il contenimento delle erbe infestanti e la maggior conservazione dell’umidità nel suolo in conseguenza della copertura del terreno stesso. Altri effetti attesi delle cover crops, che saranno oggetto di rilevazioni puntuali nell’ambito del LIFE DOP, riguardano la riduzione del dilavamento dell’azoto, la residuazione di sostanza organica equilibrata (rapporto C/N favorevole alla umificazione), il miglioramento della struttura del terreno dovuta alla esplorazione radicale, l‘effetto allelopatico nei confronti di semi di piccole dimensioni (infestanti), l’azione biocida (contro nematodi e funghi) e più in generale gli effetti positivi sulla fertilità del terreno.

 

Dalla interessante visita effettuata, insieme alla cordialità e disponibilità degli ospitanti, è emersa l’opportunità di collaborare ed avvalersi delle esperienze condotte al fine di guidare le prove che saranno condotte nel mantovano in ambito di progetto LIFE DOP. La tecnica cover crops appare rispondere in modo adeguato ad esigenze che sono specifiche della agricoltura biologica, ma le stesse possono dare un importante contributo al raggiungimento di obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale propri del progetto LIFE DOP e collegati allo sviluppo di tecniche di agricoltura conservativa che appaiono, sempre di più, come un orizzonte da traguardare nel prossimo futuro.

Notizie correlate

One thought on “Esperimenti di cover crops”

Comments are closed.

Translate »