Un calcolatore di sostenibilità per i caseifici

Il modello “green dairy” del progetto Life SUSMILK implementa un approccio basato sulla tecnologia e sull’innovazione per un’industria sostenibile  L’idea principale del progetto di collaborazione “Re-design dell’industria casearia per la lavorazione sostenibile del latte” (SUSMILK) è di analizzare e ottimizzare l’intera catena di processo per latte e prodotti lattiero-caseari in relazione al consumo di energia e[…]

Strategie di filiera e sostenibilità

La sostenibilità sta diventando sempre più parte integrante e determinante delle strategie di molte aziende. Una presa di posizione netta nei confronti dell’impatto ambientale e sociale del proprio business implica, per un’impresa, allargare questa attenzione anche a tutti i partner della catena di fornitura. Una casistica che mostra come la sostenibilità sia integrata nella strategia di[…]

Buone pratiche di mitigazione del cambiamento climatico applicate al Parmigiano Reggiano

Dimostrare come i sistemi foraggeri da latte agiscano sulla mitigazione dei cambiamenti climatici è lo scopo del progetto LIFE+ Forage4Climate, in corso nei territori europei che producono latte ovino (Grecia e Sardegna) e vaccino (Pianura Padana). Il sistema foraggero per la produzione di latte per Parmigiano Reggiano è il focus della prima attività dimostrativa in[…]

Il mercato è un super driver della sostenibilità

Il mercato è il primo driver per adottare iniziative di innovazione sostenibile da parte delle aziende italiane. Il risultato emerge dal primo “Sustainability management barometer – La sostenibilità delle imprese italiane”, presentato l’11 luglio e realizzato nell’ambito del Sustainability Lab, di SDA Bocconi. La ricerca ha analizzato i comportamenti di 177 imprese piccole, medie e grandi in Italia, coinvolte attraverso un[…]

Conferenza finale progetto Life CarbonFarm

Si è tenuto a Portici (NA) il 15 giugno, presso il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, la Conferenza finale del progetto CARBONFARM, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito dei Programmi LIFE, con il quale è stato realizzato un impianto di compostaggio aziendale (on farm) nella Piana del Sele (Salerno). Il progetto LIFE CARBONFARM[…]

La parola d’ordine del cibo italiano: sostenibilità

Che il made in Italy sia apprezzato in tutto il mondo, ormai, è una certezza. Ma il cibo tricolore continuerà a scalare la vetta dei consumi internazionali, puntando sulla pesca e l’agricoltura sostenibile, senza dimenticare l’importanza dell’export e dell’e-commerce. Questi i punti principali del report annuale di Confcooperative.  Il concetto chiave che guida le scelte[…]

Sostenibilità: abbiamo tre anni per fermare il cambiamento climatico

Sostenibilità: abbiamo tre anni per fermare il cambiamento climatico È online il nuovo numero del Food Sustainability Report, strumento di sensibilizzazione sulle tematiche legate a cibo e sostenibilità ideato da Fondazione Bcfn (Barilla Center for food and nutrition) e Milan Center for Food Law and Policy. Il documento presenta un’analisi trimestrale volta a monitorare, raccogliere e diffondere[…]

Food Sustainability Index (FSI): il rating italiano e le azioni Life Dop

The Economist Intelligent Unit e Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN) hanno pubblicato a dicembre 2016 il Food Sustainability Index (FSI), consultabile qui. Questo indice misura la sostenibilità del sistema alimentare di 25 paesi sulla base di 58  parametri raggruppati in tre categorie: agricoltura sostenibile, che comprende l’analisi dell’impatto delle attività agricole su acqua, suolo e aria, senza[…]

L’economia circolare, dall’idea all’azione

L’economia circolare? Non più usa e getta, ma usa e ricicla. Dopo la rivoluzione dei prodotti monouso, partita dalle lamette Gillette all’inizio del secolo scorso e oggi estesa a vaste fette del mercato dei beni di consumo, il pendolo torna indietro, verso l’economia circolare. La popolazione mondiale cresce al ritmo di 80 milioni di individui[…]

Certificare il taglio delle emissioni di CO2, un nuovo strumento dalla FAO

La Fao ha sviluppato una metodologia volta a certificare il taglio delle emissioni di CO2 nella produzione lattiero-casearia. Questo strumento identifica con chiarezza le fasi della produzione lattiero-casearia che è possibile ottimizzare in un’ottica di sostenibilità. Grazie a questa analisi è possibile per esempio implementare miglioramenti nella composizione dei mangimi e nelle pratiche dell’alimentazione animale, oppure aumentare l’efficienza energetica[…]

Translate »